Seleziona una pagina
La Tua Fonte dell’Abbondanza

La Tua Fonte dell’Abbondanza

 Sono i Soldi che generano Ricchezza, oppure i Soldi arrivano quando sei Ricco?  Quest’ultimo sembra un controsenso, vero?

Ti racconto una storia, che è anche una metafora, serve per capire il rapporto tra ricchezza e soldi.

Un uomo di mezza età, aveva lavorato tutta la vita sperando di essere un giorno ricco e potersi permettere tutto quello che desiderava. Come tanti di noi, nella sua testa era radicato il pensiero che, per far soldi, doveva lavorare sempre di più. Lavorava tutti i giorni otto ore, ed erano tanti i giorni in cui faceva molte ore di lavoro straordinario, e nel tempo libero aveva trovato il modo di svolgere qualche lavoretto qua e là, sempre alla ricerca di un po’ di soldi in più.

Quest’uomo aveva un solo hobby, la domenica dedicava alcune ore alla cura del suo giardino. Nella sua mente era ancora vivo il ricordo dei tempi della fanciullezza, quando amava inseguire le farfalle nel grande giardino della nonna, cercando inutilmente di prenderle, per finire ogni volta a terra sfinito e sfiduciato. In un giorno di particolare ispirazione, mentre terminava di annaffiare le sue piante, si rese conto che splendide farfalle continuavano ad arrivare numerose, attratte dagli splendidi fiori colorati, e rimanevano a lungo, svolazzando contente tra le piante rigogliose. Fu a quel punto che ebbe il suo momento di illuminazione.

La morale della favola?  Non è inseguendo i soldi che costruisci la Tua ricchezza,  i soldi arrivano dopo che hai costruito il Tuo giardino ricco, rigoglioso e abbondante.

Ed il duro lavoro non è una garanzia di Ricchezza,  se ci pensi, per avere la grande quantità di soldi che desideri, ti servirebbero non una, ma molte vite di lavoro.

Fin dalla più tenera età siamo stati ammaestrati a credere che si debba andare a scuola per studiare  intensamente, trovare un lavoro adatto e lavorare duro fino a quando ci ritiriamo in pensione.  Poi finalmente, magari non più nel pieno delle nostre forze, siamo in grado di realizzare i nostri sogni – fare le cose che amiamo, per tutto il tempo. E nel frattempo alcune  delle persone che conosciamo sono morte, altri  sono malati, molti magari  hanno perso l’appetito per la vita.

Quante persone oggi si alzano  ogni mattina al suono della sveglia,  per trascorrere ancora un altro giorno facendo qualcosa  che non  amano al 100%?

Non dobbiamo andare a lavorare per guadagnare soldi – dovremmo andare a lavorare perché ci piace farlo.

Invece si  è costretti  a lavorare  per pagare i mutui, per pagare le bollette, per sostenere  la  famiglia.

Perché nessuno  ci ha mai detto che dovremmo prima di tutto inseguire la nostra passione.

Ma come costruisci il tuo giardino dell’ Abbondanza?

Ecco due semplici mosse

1  Coltiva quella che consideri la tua più grande passione

Alcuni  lo definiscono come un forte sentimento o emozione, un’ intensa sensazione irresistibile, entusiasmo, o desiderio di qualche cosa.

Si tratta solo di avere un desiderio ardente di qualcosa, di voler imparare un mestiere che ti piace, di avviare un business, di aiutare altre persone.

Dovremmo  trovare  il  nostro ardente desiderio nella nostra vita.

Perché?

Perché probabilmente avremmo trovato il motivo per cui siamo venuti qui sulla Terra, lo scopo della nostra vita.

Quando ami tutto ciò che fai, sei uno con il tuo Sé Superiore. Quando ti innamori di un’ idea, diventa la tua passione.

2  Coltiva  la tua Conoscenza

Oltre che conoscere tutto a proposito della tua passione, dovresti  voler conoscere tutto quello che puoi a proposito della ricchezza,  e se anche questo diventa una tua passione, molto meglio.

Più studi, apprendi, sperimenti, più la tua mente organizzerà le informazioni in suo possesso per farti raggiungere i tuoi obiettivi, anche quelli finanziari.

Leggere è solo uno dei tanti strumenti a disposizione e a basso costo che possono cambiare la nostra vita. Ma c’è qualcosa di più profondo in questo, perché  ti cambierà a livello neuronale facendoti comprendere che molte delle cose che ritenevi difficili o impossibili sono invece molto possibili!

Ed il tuo pensiero mantenuto costante e focalizzato su questa conoscenza  non farà altro che attrarre nella tua vita situazioni, persone, ed opportunità di ricchezza, proprio come le farfalle che vengono attratte dai fiori profumati e colorati,  questa è una delle grandi leggi universali!

Nell’era dell’informazione, è ricco colui che possiede più informazioni (Max)

Ci sarebbe un’altra mossa importante, ed ha a che fare con il vivere già ora in uno stato mentale di ricchezza,  è un metodo molto potente che però merita un post a parte, e che  pubblicherò presto.

Espavo

Il più grande sabotatore della tua Ricchezza

Il più grande sabotatore della tua Ricchezza

Perché dai più importanza a cose che non sono Ricchezza e Abbondanza?

Un giorno, mentre un grande maestro zen camminava per la strada, un uomo si precipitò verso di lui e lo colpì duramente.

Il maestro cadde, poi si rialzò, e riprese a camminare nella stessa direzione di prima, senza dire nulla, senza neppure voltarsi indietro.

Un discepolo che era con il maestro ne rimase molto colpito e chiese:

“Chi era quell’uomo? Che cosa vuol dire tutto questo? Nessuno può voler uccidere un essere che vive come te; e tu non lo hai neppure guardato. Chi è? e perché lo ha fatto?”

Il maestro rispose: “È un problema suo, non mio!”

L’Ego, o Personalità, è stato definito anche la nostra “Identità personale”, il “Falso Sé”, e la “Maschera”, (Il termine “Personaˮderiva dal latino e significa “mascheraˮ, per intendere tutto ciò che è illusorio e momentaneo).

E’quella parte di Te che è sempre alla ricerca di guai!

La Personalità diventa più forte  con l’approvazione degli altri, è sostenuta dal potere e vuole avere il controllo su tutto poiché vive nella paura.

E quando nessuno ti presta attenzione, il tuo Ego inizia a sentirsi affamato. Vive dell’attenzione degli altri. Perciò, anche se qualcuno è in collera con te accetti la situazione senza riflettere, ti va bene così perché qualcuno “ti ha prestato attenzione”.

Se qualcuno ti ama è meglio, se nessuno ti ama, puoi accettare anche la rabbia, pur di ricevere attenzione.

Chi  invece è centrato nel proprio Sé, non è mai in conflitto. Possono essere gli altri a lottare con lui, ma lui non si metterà mai in conflitto con nessuno.

Se però quest’attenzione non esiste, se nessuno pensa che tu sia importante, come si nutrirà l’ego per attrarre l’attenzione?

Allora ti vesti in un certo modo, secondo le usanze, cerchi di farti bella, ti comporti in modo educato. Tutto per attrarre l’attenzione di qualcuno.

Questo è il modo in cui viviamo normalmente, dipendendo dal giudizio di altri.

Ma solo una persona priva di ego può considerarsi vera­mente libera.

E basterebbe rivolgere l’attenzione al tuo interno per cercare le cause della povertà e della scarsità nella tua vita, per scoprire che sono dentro di Te.

La vera causa sono tutti i condizionamenti, le credenze, il tuo modo di pensare e di agire, persino quello che ti dice la tua religione ha il potere di farti essere Ricco o Povero.

Guarda che anche il tuo colore preferito fa parte della personalità, così che tutto deve essere di quel colore. Ma questo modo di pensare ristretto esclude ogni altra possibilità.

Puoi anche raffigurare la personalità come “l’Abito che indossi ogni giorno”. La personalità è quella parte di te sempre al lavoro per non farti comprendere la tua natura divina, il tuo potere di creare Ricchezza.

Il lavoro più difficile per realizzare la tua libertà finanziaria consiste nel non dare ascolto alle voci che ti sussurrano costantemente: “Non ce la farai mai!”, “Non ne sei degno!”, “È contro le regole”.

Il tuo Ego non crede ai poteri diversi dai suoi, e allora non vuole essere detronizzato dalla potenza inimmaginabile del tuo Essere Divino, perciò usa ogni stratagemma pur di seminare il dubbio nella tua testa.

Ancora prima di mettere i piedi giù dal letto magari hai pensato: “Un altro giorno senza un lavoro!”

L’ego è anche quella parte di noi che desidera cose, è capriccioso come un bambino e vorrebbe ogni oggetto che vede nella vetrina, ma che poi a casa butta in un cassetto, pensando che ci saranno altri oggetti a renderlo felice,

e intanto se ne sono andati quei soldi che potevano essere investiti in qualcosa di più redditizio.

Solo quando riusciamo a vedere qual’è la causa di tante sofferenze, possiamo esprimere l’intenzione di abbandonarla o di cambiarla, per mezzo della volontà.

Perché non riesci ad avere Ricchezza e Abbondanza nella tua vita?

Perché dai più importanza a cose che non sono Ricchezza e Abbondanza, perché continui ad essere d’accordo con la tua Personalità.

In questo modo stai dando più potere ai tuoi atteggiamenti di sempre, alle tue convinzioni, piuttosto che al tuo Sé Divino.

Espavo

 

Nota:   la parola ESPAVO veniva usata nell’antico continente di Lemuria. Era un saluto che veniva usato tutti i giorni e serviva per aiutare la gente a ricordare qual era il suo vero posto nell’Universo. Tradotto letteralmente significa: “Grazie per esserti assunto il tuo potere“.